FANDOM


Nota-musicale

Questo articolo è uno stub ed ha bisogno di espandersi. Puoi aiutare Cantanti Wiki aggiungendo altre informazioni.


Simon-webbe

Simon Webbe (Manchester, 30 marzo 1979) è un cantante inglese, che fa parte della band Blue. insiem agli suoi compagni Duncan James, Antony Costa e Lee Ryan. Incise molti album quando era con i Blue prima dello scioglimento e da solista, fino a tornare di nuovo insieme.[1]

Biografia

Con i Bule

La band ha pubblicato il loro singolo di debutto All Rise (canzone) nel maggio 2001 e ha raggiunto il numero 4 nella UK Singles Chart. Il secondo singolo è stato rilasciato nel mese di agosto con il grafico-topping Too Close, una reinterpretazione di prodotte da Ray Ruffin.[1] Il loro secondo singolo uno uscì nel mese di novembre con il nome di If You Come Back, prodotto anche da Ray Ruffin e co-scritto da Nicole Anderson alias Nicole Formescu, Lee Brennon, Ian Hope & Ray Ruffin tratto dall'album All Rise, che è stato rilasciato in tempo per Natale e raggiunse la posizione numero uno, alla fine delle vendite in eccesso di circa 1,8 milioni di album venduti nel Regno Unito. I Blue raggiunsero il numero sei nel marzo 2002 con il loro quarto singolo, Fly By, un remix del brano album" Fly By ", che è andato anche al numero 30 in Portogallo.[1]

Secondo album

Il loro secondo album in sutdio è stato One Love ed è stato pubblicato nel 2002. L'album è entrato al numero 1 nel Regno Unito, dove è rimasto per una settimana. Tre singoli sono stati rilasciati dall'album: One Love (UK numero 3), Sorry Seems to Be the Hardest Word con Elton John (UK numero 1),[1] e U Make Me Wanna. Nell'autunno del 2003 pubblicano Guilty (album) (l'album e il singolo che comprende i singoli di successo: Guilty, Signed, Sealed, Delivered I'm Yours, Bubblin'. Infine i Blue hanno un calo di ascolti e decidono di dedicarsi alla carriera da solisti. Nel 2005 infatti decidono di pubblicare l'ultimo album intitolato Best of Blue che comprende alcuni loro vecchi successi più i singoli inediti come: Only Words I Know e Get Down On It.[1]

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 Simon Webbe su Wikipedia