Fandom

Cantanti Wiki

Renato Zero

197pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi

Renato Zero, nome d'arte di Renato Fiacchini (Roma, 30 settembre 1950), è un cantautore, showman, ballerino, doppiatore, produttore discografico e attore italiano.

Considerato un vero e proprio "cantattore" e chansonnier dalle grandi capacità istrioniche, provocatrici e trascinatorie, nel corso della sua lunga carriera ha pubblicato 35 album e scritto complessivamente più di cinquecento canzoni, affrontando le tematiche più disparate, oltre che numerosi testi e musiche per altri interpreti. È uno dei cantautori italiani più amati, popolari e di maggior successo. Con più di 45 milioni di dischi venduti è tra i principali artisti italiani che hanno venduto il maggior numero di dischi ed è suo il record di essere in assoluto il primo ed unico ad aver raggiunto il primo posto nelle classifiche italiane ufficiali di vendita in cinque decenni consecutivi. Fin dagli anni anni ottanta è conosciuto anche con l'appellativo di "Re dei Sorcini".

Discografia

  • 1973 - No! Mamma, no! (RCA Italiana, DPSL 10604)
  • 1974 - Invenzioni (RCA Italiana, TPL 1-1052)
  • 1976 - Trapezio (RCA Italiana, TPL 1-1229)
  • 1977 - Zerofobia (RCA Italiana, PL 31271)
  • 1978 - Zerolandia (Zerolandia, PL 31400)
  • 1979 - EroZero (Zerolandia, PL 31436)
  • 1980 - Tregua (Zerolandia, PL 31530)
  • 1981 - Artide Antartide (Zerolandia, PL 31611)
  • 1982 - Via Tagliamento 1965/1970 (Zerolandia, PL 31660)
  • 1983 - Calore (Zerolandia, PG 33440)
  • 1984 - Leoni si nasce (Zerolandia, PL 31731)
  • 1984 - Identikit Zero (Zerolandia, PL 31738)
  • 1986 - Soggetti smarriti (Zerolandia, PL 34387)
  • 1987 - Zero (Zerolandia, ZL 71539)
  • 1989 - Voyeur (Zerolandia, ZL 74236)
  • 1991 - La coscienza di Zero (RCA Italiana, PL 75220)
  • 1993 - Passaporto per Fonòpoli (Zerolandia/BMG)
  • 1993 - Quando non sei più di nessuno (Zerolandia/BMG)
  • 1994 - L'imperfetto (Fonòpoli/Sony)
  • 1995 - Sulle tracce dell'imperfetto (Fonòpoli/Sony)
  • 1998 - Amore dopo amore (Fonòpoli/Sony)
  • 2000 - Tutti gli Zeri del mondo (Fonòpoli/Sony)
  • 2001 - La curva dell'angelo (Tattica/Sony)
  • 2003 - Cattura (Tattica/Sony)
  • 2005 - Il dono (Tattica/Sony)
  • 2009 - Presente (Tattica s.r.l.)
  • 2013 - Amo - Capitolo I (Tattica/IndipendenteMente)
  • 2013 - Amo - Capitolo II (Tattica/IndipendenteMente)
  • 2016 - Alt (Tattica/IndipendenteMente)

Curiosità

Renato Zero ha un imitatore ufficiale: Giorgio Panariello. Il cantante romano racconta che durante un soggiorno in Toscana, mentre guardava la tv, vedeva un giornalista che lo intervistava mentre era seduto su una carrozzella. Stupito di questo, Renato non si ricordava di aver rilasciato quell'intervista. Solo dopo una ventina di minuti si accorse che non era lui a parlare, ma un'altra persona, che gli assomigliava davvero tanto sia nell'aspetto fisico che nella voce. Da quel momento volle scoprire chi fosse. Si trattava di Giorgio Panariello, un comico toscano alle prime armi. Da quel momento nacque una grande amicizia.

Renato Zero ha molti amici nel mondo dello spettacolo, tra i quali Antonello Venditti, Gigi D'Alessio, Carlo Conti, Gigi Proietti, Massimo Ranieri, Raffaella Carrà e Lucio Dalla, al quale dopo la sua morte ha dedicato la canzone Lu nell'album Amo - Capitolo I, pubblicato nel 2013, a un anno dalla scomparsa del cantautore bolognese.

Vita privata

Nel 2003 ha adottato un figlio, Roberto Anselmi Fiacchini, sua guardia del corpo da diversi anni, che lo ha reso nonno di due nipotine, Ada e Virginia. Per i travestimenti e per i testi di molte sue canzoni (Onda gay, Tu che sei mio fratello, Dubito, Un altro pianeta, Vizi e desideri, L'altra sponda, ecc), per i suoi atteggiamenti e discorsi è spesso percepito come omosessuale, lui però non ha mai fatto dichiarazioni esplicite al riguardo preferendo rimanere nell'ambiguità.

Le uniche relazioni ufficiali sono con la sua segretaria Lucy Morante e con Enrica Bonaccorti.

Critiche e controversie

Nel 2010 Renato Fiacchini in arte Renato Zero ha ricevuto un avviso di garanzia dalla Procura di Napoli, per evasione fiscale per circa 2 milioni di Euro depositati in una banca nel Principato di Monaco. Renato Zero si è sempre dichiarato innocente incolpando per quella evasione un suo ex collaboratore che ha male gestito i suoi soldi, ed appena accertata la colpa, aderisce ad una conciliazione bonaria sborsando al fisco italiano una cifra maggiorata rispetto a quella evasa, mettendosi in regola; l'inchiesta è nata dalle indagini sulla commercialista del cantante, Stefania Tucci (che Renato ha dichiarato di non conoscere e di non averla mai assunta come sua commercialista), napoletana, moglie di Gianni De Michelis e condannata per truffa.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale