Fandom

Cantanti Wiki

Elvis Presley

197pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi
Nota-musicale.jpg

Questo articolo è uno stub ed ha bisogno di espandersi. Puoi aiutare Cantanti Wiki aggiungendo altre informazioni.


"Da piccolo, ero un sognatore. Leggevo i fumetti e diventavo l'eroe della storia. Guardavo un film, e diventavo l'eroe del film. Ogni sogno che ho fatto si è avverato un centinaio di volte."
―Elvis Presley

Elvis Presley fu uno dei più celebri cantanti di tutti i tempi, divenne fonte di ispirazione per molti musicisti e interpreti di rock and roll e rockabilly, tanto da meritarsi il soprannome de Il Re del Rock and Roll o più semplicemente The King (Il Re).[1]

In Italia Ispiro molti cantanti, tra i quali vi erano Adriano Celentano, Bobby Solo e Little Tony, in Francia ispirò Johnny Hallyday, mentre in Inghilterra Billy Fury, che seguirono il suo esempio.[1]

A 24 anni ebbe venduto 61 album, vendette più dischi da solo, come fecero i Beatles e Michael Jackson.[1]

Biografia

Gioventù

Elvis Aaron Presley nacque un martedì, l'8 gennaio del 1935, a Tupelo, nello stato del Mississippi, e sopravvisse al gemello, Jesse Gaaron Presley, che morì appena nato.[1] Il padre del futuro cantante, Vernon Presley, di origini scozzesi, non ebbe un lavoro fisso, e la madre aggiustava come poteva i conti domestici, svolgendo lavori precari e saltuari. La famiglia Presley abitò in una modesta dimora, situata nelle vicinanze di Tupelo, nelle in prossimità del quartiere abitato dalla gente di colore. Tale abitazione è ovviamente diventò in seguito meta di pellegrinaggio per i suoi fan, come del resto la ben più famosa "Graceland".[1]

Elvis raggiunse il locale della stazione radiofonica, la "WECO", ed in quel frangente egli si esibì per la prima volta di fronte ad un pubblico di una certa consistenza, durante lo svolgimento della "Mississippi Alabama Fair and Dairy Show", una manifestazione fieristica a carattere locale, interpretando, accompagnandosi con la chitarra, un brano che era stato un classico di Red Foley, Old Shep.[1]

Nella classifica che venne stilata in seguito, ottenne un piazzamento onorevole, riuscendo a classificarsi al secondo posto. Circa una decina di anni dopo lo stesso brano fu inciso in studio dal cantante, e incluso in uno dei suoi primi album di successo, pubblicato durante il periodo durante il quale, scritturato dalla RCA Records, egli stava dando la scalata alla notorietà, e la sua fama non era più confinata in un ristretto ambito di carattere locale.[1]

Anni 50

Adolescenza

Elivs era solito adottare un abbigliamento molto particolare, poiché, a differenza dei suoi coetanei, si vestiva con abiti caratterizzati da uno stile pacchiano e appariscente, contraddistinti da tagli particolari e colori sgargianti, manifestando già all'epoca una tendenza che consolidò nel corso della sua esistenza, acquistati a Beale Street, nel cuore di Memphis, luogo eletto dalla gente di colore come suo punto di ritrovo prediletto, e dove, proprio per questo motivo, poteva acquistare tutto ciò che cercava a buon mercato. Girovagando per Beale Street egli ebbe anche l' occasione di assistere a svariate esibizioni di bluesman del calibro di B.B. King, e Furry Lewis, appassionandosi al genere di musica da loro proposto.[1]

Inizi della carriera masicale

Con lo scopo di migliorare le sue condizioni economiche e quelle della sua famiglia, egli iniziò a cercare un'occupazione stabile, e la trovò presso una ditta che aveva sede a Memphis, la Crown Electric, che si occupava di impianti elettrici, presso la quale venne assunto come camionista. Un giorno, transitando casualmente mentre era alla guida del camion che utilizzava per svolgere la sua attività lavorativa per la Union Street, la via dove si affacciava la sede dello studio di una modesta casa discografica, denominata Sun Records, di proprietà di Sam Phillips, scoprì che chiunque, recandosi presso la stessa e sborsando una somma irrisoria, poteva registrare un disco dimostrativo, che successivamente poteva portarsi a casa, e magari ascoltare con il proprio grammofono tra le mura domestiche.[1]

Elettrizzato da quell'opportunità, egli decise di registrare un disco, con l'intenzione di regalarlo successivamente alla madre, alla quale era legatissimo, e che in quel periodo era prossima al compimento degli anni. Per l'esattezza il brano scelto per l'occasione dal futuro cantante fu una vecchia ballata, il cui titolo era My Happiness, che era stata di suo gradimento allorquando (sovente trasmessa dalla radio locale) l'aveva più volte ascoltata durante il periodo nel quale egli risiedeva ancora a Tupelo. Dopo qualche giorno si presentò dunque al cospetto di Marion Keisker, la segretaria che lavorava presso lo studio della Sun, la quale accolse le sue richieste, e l'incisione venne effettuata.[1]

Video

full04:35

Suspicious Mind - Elvis Presley

full


Galleria

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 1,6 1,7 1,8 1,9 Elvis Presley su Wikipedia

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale